Tag

, , , , , , , , , , , , , , ,

Gianmaria ScortecciDomani mattina alle ore 11, nella sala del Consiglio Comunale di Arezzo, si svolgerà l’ormai consueta Cerimonia di Premiazione dei Giostratori, evento che di fatto apre l’anno giostresco 2013.

Come per tradizione verranno consegnate delle targhe ai Cavalieri protagonisti delle due edizioni precedenti all’anno in corso, e degli attestati ai giostratori di riserva che hanno presenziato alle Prove Generali, così da rendere onore alle gesta di tutti coloro che hanno affrontato Buratto Re delle Indie in Piazza Grande.

Riportiamo qui sotto i nomi dei giostratori che saranno premiati insieme a qualche dato storico, dall’esordio in piazza fino alle giostre vinte.

Per Porta Santo Spirito:

Gianmaria Scortecci (3 maggio 1986)

Esordio: 23 giugno 2012

Giostre Corse: 2

Giostre Vinte: 2 (2012, 2012)

Elia Cicerchia (4 agosto 1992)

Esordio: 23 giugno 2012

Giostre Corse: 2

Giostre Vinte: 2 (2012, 2012)

Riserve: Thomas Tanganelli, Andrea Benanti

 

Per Porta del Foro:

Enrico Giusti (29 gennaio 1975)

Esordio: 21 giugno 2003 

Giostre Corse: 20

Giostre Vinte: 3  (2003, 2005, 2007)

Daniele Gori (2 maggio 1981)

Esordio: 20 giugno 1999 con Porta Crucifera

Giostre Corse: 21 (dal 1999 al 2005 per Porta Crucifera, dal 2009 al 2011 per Porta Santo Spirito, dal 2012 per Porta del Foro)

Giostre Vinte: 5 (2000, 2000, 2001, 2002 per Porta Crucifera, 2011 per Porta Santo Spirito)

Riserve: Gabriele Gamberi, Andrea Bonardi

 

Per Porta Sant’Andrea:

Enrico Vedovini (20 febbraio 1976)

Esordio: 17 giugno 2001 (il 1 settembre 1997 la giostra fu rinviata e non più corsa da Vedovini)

Giostre Corse: 25

Giostre Vinte: 7 (2003, 2004, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010)

Stefano Cherici (7 maggio 1978)

Esordio: 19 giugno 2004

Giostre Corse: 18

Giostre Vinte: 6  (2004, 2006, 2007, 2008, 2009, 2010)

Riserve: Mauro Piantini, Francesco Rossi

 

Per Porta Crucifera:

Alessandro Vannozzi (30 dicembre 1975)

Esordio: 28 agosto 1994

Giostre Corse: 38

Giostre Vinte: 10 (1995, 2000, 2000, 2001, 2002, 2005, 2008, 2009, 2010, 2011)

Carlo Farsetti (12 settembre 1974)

Esordio: 21 giugno 1998 per Porta Santo Spirito

Giostre Corse: 30 (dal 1998 al 2008 per Porta Santo Spirito, dal 2009 per Porta Crucifera)

Giostre Vinte: 7 (1999, 2002, 2004, 2006, 2009, 2010, 2011)

Riserve: Andrea Acquisti, Andrea Vernaccini

 

Terminata la cerimonia e consegnati i riconoscimenti ai giostratori sarà la volta dei premi alla memoria e alla carriera: il primo sarà rivolto a Guido Cinquini, storico Maestro di Campo, e a Donato Caporali, a lungo presidente della Giuria della Giostra.

Guido Cinquini, una delle più grandi e stimate autorità del Saracino, ha ricoperto il ruolo di Maestro di Campo dal 1952 al 1961 (coadiuvato rispettivamente dai Vice Maestri di Campo Pietro Severi, Ulderigo Bidini, Carlo Magi).

Guido Cinquini

Il premio alla carriera, invece, andrà al giornalista de La Nazione Massimo Benigni, appassionato ed esperto conoscitore della Giostra, che ha ricoperto il ruolo di Coordinatore di RegiaVice Coordinatore di Regia negli anni ’70, a fianco di Carlo Dissennati, Giudice, Magistrato e Presidente del Gruppo Musici per tre anni. L’onore di questo riconoscimento per aver promosso e valorizzato negli anni la rievocazione storica aretina.

 

Alla fine delle premiazioni il Sindaco Giuseppe Fanfani anunncerà ufficialmente le dediche delle prossime edizioni della Giostra del Saracino:

Premiazione Giostratori

–  la 125esima edizione, che si correrà sabato 22 giugno 2013 in notturna, sarà dedicata per i 750 anni dalla fondazione della Fraternita dei Laici, l’istituzione cittadina nata per raccogliere «pane e denaro» per i poveri bisognosi, come recita il primo noto statutario redatto nel 1262, il cui Primo Rettore attualmente è la dottoressa Liletta Fornasari.

palazzo-laici-arezzo

– la 126esima edizione, che si correrà domenica 1 settembre 2013, in diurna, sarà dedicata ai 200 anni dalla nascita del compositore Giuseppe Verdi, considerato il più celebre di tutti i tempi in Italia.

GiuseppeVerdi

La cerimonia si chiuderà con l’esposizione dei tabelloni delle edizioni di giugno e settembre 2012, da sempre attesissime in quanto i punteggi (non più visionabili dopo il verdetto in Piazza dell’Araldo) a volte sono frutto di polemiche e diatribe in merito all’assegnazione. Il famoso V del giostratore di Porta Sant’Andrea Enrico Vedovini marcato nel giugno 2010, e trasformato dalla Giuria in un IV, è uno dei tanti esempi sul perché l’esposizione dei tabelloni rimane un evento molto atteso.

 

Per chi lo volesse richiedere, sarà presentato anche l’annuario e la rassegna stampa del 2012 contenente dati e documenti che ripercorrono le vicende giostresche susseguite negli ultimi dodici mesi.

Annunci