Tag

, , ,

Renato BrunettiQuesta settimana gli articoli del blog “Giostra del Saracino” sono stati dedicati quasi interamente alla Cerimonia dei Giostratori dello scorso 2 febbraio e alla presenza dei nostri figuranti davanti alla Madonna del Conforto.

Riguardo al primo argomento, di tutto si è parlato fuorché delle dediche delle Giostre di giugno e settembre, la prima in onore della Fraternita dei Laici e la seconda in onore del più grande compositore italiano di tutti i tempo, Giuseppe Verdi. Qualche mese fa, però, venne sollevata l’ipotesi di dedicare una edizione ai 90 anni di storia dell’Arezzo calcio, proposta caduta in fretta nel dimenticatoio.

Arezzo 1984

E’ per questo che riporto qui sotto l’articolo di uno stimato e conosciuto collega, Andrea Avato, che ha fatto una giustissima riflessione sul caso dediche toccando alcuni punti molto interessanti e degni di attenzione.

Niente lancia d’oro per l’Arezzo. La dedica di settembre è per Giuseppe Verdi. E l’aretinità?

di Andrea Avato

«L’argomento di questo pezzo, in realtà è una non notizia. Nel senso che qualche mese fa Orgoglio Amaranto aveva presentato una richiesta ufficiale affinché la lancia d’oro del prossimo settembre venisse dedicata al novantesimo anniversario della fondazione dell’Unione Sportiva Arezzo. Richiesta che era stata diligentemente inoltrata a tutti gli organi competenti, dall’Istituzione Giostra alla Commissione consiliare, passando per gli uffici di rappresentanza del sindaco, degli assessori, del Consiglio Comunale, addirittura per il Vescovado oltre che per tutti e quattro i quartieri. La proposta era stata anche motivata con argomenti pregnanti, relativi alla passione popolare che accomuna calcio e Saracino, ai valori dell’aretinità da tutelare, all’indubbia compenetrazione che esiste tra tifosi e quartieristi.

Beh, tornando all’incipit, la non notizia è che il suggerimento del comitato è caduto nel vuoto. E la lancia di settembre è stata dedicata ufficialmente a Giuseppe Verdi, nel 200esimo anniversario della nascita (quella di giugno invece è dedicata ai 750 anni dalla fondazione della Fraternita dei Laici). Che sarebbe andata a finire così si era capito fin dall’inizio, perché l’idea di OA aveva ricevuto un’accoglienza freddina per non dire glaciale. Il presidente dell’Istituzione Giostra, Angiolo Agnolucci, si era espresso subito con cautela, sottolineando che un 90esimo anniversario non è come un centesimo o un’altra cifra tonda qualsiasi e che calcio e Giostra sono legati sì, ma fino a un certo punto. E difatti i 90 anni dell’Arezzo sono finiti in soffitta, meritevoli tutt’al più di una dedica per la provaccia (ma non è detto) con porchetta finale e un bel quartino di rosso. Né si segnalano levate di scudi di chicchessia a sostegno di una lancia d’oro intarsiata con il simbolo del cavallino, che qualche merito in un secolo scarso di vita l’ha anche avuto. Alla fine, come al solito, sarà colpa di chi la proposta l’ha messa in tavola, perché magari non l’ha pubblicizzata abbastanza.

1356lanciaIn ogni caso, questo articolo non vuol’essere una polemica fine a se stessa, anche perché alla Giostra ci siamo più o meno tutti affezionati e che 90 anni non siano cento, come valore più che come cifra, è pure vero. Inoltre, la Società Storica Aretina, che ogni anno presenta il ventaglio di proposte per le dediche, è benemerita e presieduta da Luca Berti, cioè una personalità di grandissima cultura e al di sopra di ogni sospetto.

Chi avrebbe gradito e accolto con entusiasmo una lancia amaranto, dovrà attendere fino al 2023, sperando di arrivarci con intatta lucidità mentale e fisica e con l’augurio che Ferretti abbia fatto il miracolo di riportare la società minimo in serie B.

Semmai un’osservazione, più che lecita, viene a galla: ammettiamo pure che la lancia per i 90 anni dell’Arezzo sarebbe stata una forzatura, ma uno scorre l’elenco delle dediche e al 2007 si imbatte nel 125esimo anniversario della fondazione di Banca Etruria. 125 non è cifra più tonda di 90, anzi. E l’istituto di credito ha avuto e ha un indubbio rilievo nella vita cittadina. Se però sia maggiore o minore della squadra di calcio, è tutto da verificare.

E poi, a mò di chiosa: Giuseppe Verdi è uno dei simboli italiani nel mondo, solo che il legame con Arezzo e con la Giostra si fatica a riconoscerlo. E qui si potrebbe aprire una discussione costruttiva e civile su quali personaggi e quali storie debba promuovere una manifestazione come la nostra: se restare in un ambito più territoriale oppure aprirsi a una dimensione nazionale. Si vedrà.

Per adesso l’unica cosa certa è che il 90esimo compleanno amaranto resterà fuori da piazza Grande. E che, nonostante la dedica, il quartiere che vincerà a settembre non tornerà in sede fischiettando l’Aida.

 

Di seguito le dediche delle lance d’oro dal 1998 a oggi.

1998
21 Giugno – Antonio Guadagnoli, politico e letterato, nel secondo centenario della nascita
6 Settembre – origine del Comune di Arezzo nel centenario della prima attestazione del console
1999
20 Giugno – Pietro Berrettini, detto “Il Cortona”, pittore e architetto, in occasione del centenario della nascita
5 Settembre – Carlo Marsupini, umanista, nel sesto centenario della nascita
2000
18 Giugno – Ser Bartolomeo di Ser Gorello, notaio e scrittore, autore della Cronaca della città di Arezzo nel 1300
3 Settembre – Alessandro Dal Borro, condottiero, in occasione del quarto centenario della nascita
9 Settembre – San Donato, patrono di Arezzo
2001
17 Giugno – Faustina degli Azzi, poetessa aretina, in occasione del 350° anniversario della nascita
2 Settembre – Masaccio (Tommaso di Ser Giovanni Cassai), pittore, in occasione del sesto centenario della nascita
2002
22 Giugno – Cenni di Pepo detto il Cimabue, pittore, in occasione del settimo centenario della nascita
1 Settembre – Leonardo da Vinci (1452 – 1519), in occasione del 550° anniversario della nascita
2003
21 Giugno – Pietro (o Piero) Dei detto Bartolomeo della Gatta (Firenze 1448-Arezzo1502), artista monaco camaldolese, in occasione del quinto centenario della morte
7 Settembre – Andrea Cesalpino (Arezzo 1519 – Roma 1603), medico, in occasione del quarto centenario della morte
2004
19 Giugno – Tommaso Perelli (Bibbiena 1704 – Arezzo 1783), scienziato aretino, in occasione del terzo centenario della nascita
5 Settembre – Francesco Petrarca (Arezzo 1304 – Arquà 1374), insigne poeta, nel settimo centenario della nascita
2005
18 Giugno – Studium Aretino nel 750° anniversario dell’approvazione degli statuti (16 febbraio 1255)
4 Settembre – Federigo Nomi (Anghiari 1633 – Monterchi 1705), intellettuale e letterato, in occasione del terzo centenario della morte
2006
17 Giugno – Lorentino d’Andrea, pittore (1430 – ca 1506), nel quinto centenario della morte
3 Settembre – Brigata Aretina Amici dei Monumenti nel primo centenario della fondazione
2007
23 Giugno – Piero della Francesca, pittore, in occasione della mostra “Piero della Francesca e le corti italiane” (Arezzo 31 Marzo – 22 Luglio 2007)
2 Settembre – Istituto di credito “Banca Etruria” in occasione del 125mo anniversario della fondazione
2008
21 Giugno – Guglielmo degli Ubertini, vescovo e condottiero, in occasione della traslazione delle sue spoglie dalla chiesa di Certomondo di Poppi alla cattedrale dei Santi Piero e Donato di Arezzo
7 Settembre – Amintore Fanfani, politico e statista, in occasione del primo centenario della nascita
2009
20 Giugno – Famiglia Della Robbia in occasione della mostra “Il dialogo tra le arti nel Rinascimento”
6 Settembre – Quotidiano La Nazione in occasione dei 150 anni della fondazione del giornale
2010
19 Giugno – Accademia Petrarca di Lettere, Arti e Scienze nel secondo centenario della costituzione
5 Settembre – Giorgio Vasari, pittore, architetto e scrittore d’arte, nel quinto centenario della nascita
2011
18 Giugno – Unità d’Italia in occasione del 150° anniversario
4 Settembre – Spinello di Luca Spinello detto Spinello Aretino, pittore, in occasione del sesto centenario della morte
2012
23 Giugno – Papa Giovanni Paolo II
2 Settembre – Monastero di Camaldoli nel millenario della sua fondazione

2013
22 Giugno – Fraternita dei Laici nel 750° anniversaio della fondazione
1 Settembre – Giuseppe Verdi nel 200° anniversario della nascita

articolo di Andrea Avato pubblicato su Amaranto Magazine del 5 febbraio 2013

http://www.amarantomagazine.it/news_dett.php?id=1356

Annunci