Tag

, , , , , , , , , , ,

Sandro SganappaLo spoglio di ieri sera ha finalmente stilato i nomi dei nuovi 17 Consiglieri di Porta del Foro che andranno a comporre il direttivo per il biennio 2013/2014. Dopo un periodo di buio finalmente la Chimera ritrova la luce in vista di un futuro più roseo; l’importanza di queste elezioni è stata dimostrata anche dal buon afflusso di votanti che ha portato la consultazione di 425 schede valide (lo scorso anno furono 553).

Il più votato è stato Sandro Sganappa, uno dei papabili al prestigioso ruolo di Rettore del quartiere, con l’ottimo risultato di 187 preferenze.

Riportiamo qua sotto i risultati dello spoglio:

Voti Eletto
187 Sandro Sganappa
139 Gianni Cantaloni
139 Riccardo Martini
138 Marco Minelli
135 Enrico Pelliccia
132 Roberto Felici
131 Maurizio Leoni
130 Serena Capponi
129 Roberto Cucchi
125 Francesco Fracassi
123 Giuseppe Marconi
121 Paolo Ciarpaglini
119 Mirko Vitellozzi
115 Maurizio Maggi
106 Simona Palazzeschi
101 Diego Giusti
98 Luca Magnanensi
98 Daniele Severi

Provibiri

66 – Andrea Polverini

55 – Gianluca Castigli

47 – Luca Tenti

Sindaci Revisori

86 – Fabio Degl’innocenti

75 – Andrea Imparati

43 – Maria Rosa Imparati

Porta del ForoCome potete vedere Luca Magnanensi e Daniele Severi hanno ottenuto lo stesso numero di voti, 98. Per questo motivo il diciassettesimo posto in Consiglio sarà scelto per anzianità associativa o anagrafica. Questa ballottaggio sarà seguito dal Commissario Carlo Cigna che si dovrà rivolgere alla Magistratura della Giostra per la definitiva proclamazione.

Elezioni che danno ragione quindi a Sandro Sganappa, seguito dallo storico Capitano Gianni Cantaloni e dalla giovane sorpresa Riccardo Martini; ma se dovessimo fare un paragone in termini di pugilato, Paolo Ciarpaglini, il secondo contendente alla carica di Rettore, esce sconfitto ai punti con 66 voti di distacco dal vincitore/avversario.

Spazio per due donne nel Consiglio, vedi Simona Palazzeschi e Serena Capponi, quest’ultima da sempre grande attivista di Porta del Foro e colonna del Comitato Giovanile.

Le esclusioni più eclatanti e inaspettate sono state almeno tre: in primis quella degli ex capitani Dario Tamarindi (90 preferenze) e Marco Rondinini (64 preferenze), seguiti dallo storico giostratore giallo cremisi Paolo Parigi (84 preferenze). Ma anche l’imprenditore Fabrizio Berneschi e lo storico quartierista Roberto “Bobbe” Casini, papabili entranti, non ce l’hanno fatta.

Adesso manca l’insediamento, che potrà avvenire solo dopo la scelta del diciassettesimo consigliere, dopo di che sarà noto il nome delle future colonne portanti del quartiere in vista di due anni fondamentali per Porta del Foro (il cui mandato, lo ricordiamo, scadrà nel 2014 come per i direttivi degli altri quartieri).

Annunci