Tag

, , , , , , , , , , ,

specialolympicsSarà la città intera ad abbracciare 550 ragazzi provenienti da tutta Italia, 550 atleti speciali che daranno prova di se nelle più note discipline sportive proprio nella nostra Arezzo. Ad accoglierli ci saranno persone altrettanto speciali, ovvero i figuranti della Giostra del Saracino che faranno gli onori di casa a questa formidabile manifestazione, i XXIX Giochi Nazionali Estivi Special Olympics.

Per chi non lo sapesse, Special Olympics Inc. è l’associazione sportiva internazionale che organizza, con cadenza quadriennale, i Giochi Olimpici Speciali. Fu fondata nel 1968 negli Stati Uniti da Eunice Kennedy Shriver (quinta figlia di Joseph P. Kennedy e Rose Fitzgerald, nonché sorella di John Fitzgerald Kennedy) che propose l’organizzazione di allenamenti ed eventi per persone con disabilità intellettiva, soprattutto affette dalla Sindrome di Down.

Quest’anno Arezzo è stata scelta tra le tante città italiane per ospitare l’evento che inizierà oggi, martedì 23, fino a domenica 28 aprile, giorni in cui gli atleti si daranno battaglia in gare di equitazione, bocce, pallavolo unificata, ciclismo e mountain bike. La Giostra del Saracino, fiore all’occhiello della nostra terra, non poteva certo mancare a questo grande appuntamento, tanto che parteciperanno praticamente tutte le compagini della festa, dai Sbandieratori ai Musici, dai Quartieri ai Fanti del Comune.

special olympicsRiunioni tecniche con l’Istituzione Giostra ed allenamenti si sono susseguiti nel corso delle ultime settimane e tutti hanno fatto quadrato intorno ad una manifestazione così imponente. Ma c’è di più: due Atleti Speciali di All Stars, Marco e Gianni, si stanno allenando da alcune settimane con il Gruppo Sbandieratori della Città di Arezzo.

Dal Sito http://www.sbandieratori.arezzo.it del 25 marzo 2013:

Seguiti da due allenatori esperti hanno impugnato subito una bandiera ciascuno e hanno imparato i primi movimenti di base: portarla dalla spalla in avanti, sventolarla e poi correre in fila con la bandiera in alto. Il tutto serve per prepararli ad un grande debutto nella bellissima piazza Grande: “Stiamo preparando la nostra esibizione per la cerimonia di apertura dei Giochi Nazionali che ci sarà la sera del 24 aprile ed i due atleti speciali saranno parte integrante del gruppo che entrerà in piazza – ha annunciato al margine dell’allenamento il Presidente dell’Associazione Sbandieratori Ugo Coppini – nessuna rivelazione sul tipo di spettacolo che stiamo preparando, ma non rimarrete delusi.”

allenamenti-sbandieratori“E’ stata una giornata importante quella che si è appena conclusa – ha aggiunto il Presidente del Comitato organizzatore di Arezzo Paolo Lucattini – l’abbraccio della città ai nostri atleti speciali si sta facendo ogni giorno più forte. Per la prima volta due nostri atleti speciali fanno parte di un gruppo che porta il nome di Arezzo in tutto il mondo. Si sono allenati in un’orario serale insolito per le loro abitudini, ma la voglia di fare e di esserci ha permesso di superare anche la stanchezza. Una riunione organizzativa molto importante c’è stata anche con l’Istituzione Giostra del Saracino e ne è uscita una collaborazione fattiva che porterà a condividere con i quattro quartieri momenti sia solenni che conviviali, in un vero spirito di accoglienza e di inclusione.”

Con le bandiere al vento e gli squilli di chiarine gli Atleti Speciali e gli sbandieratori saranno così parte integrante e di grande effetto della Cerimonia di Apertura in Piazza Grande domani alle ore 21:00 

Una grande accoglienza è stata riservata ai 550 Atleti Speciali, inoltre, dai quattro Quartieri della Giostra: mercoledì sera ogni rione ospiterà nella propria sede un gruppo di circa 140 atleti ed offrirà loro la cena. Poi ogni gruppo di Atleti Speciali sarà accompagnato dai volontari in costume dei quartieri di Porta Santo Spirito, Porta Sant’Andrea, Porta Crucifera e Porta del Foro e in quest’ordine si schiereranno e si ricongiungeranno in Corso Italia formando un lungo serpentone di oltre mille persone che alle 21:00 farà il solenne ingresso in Piazza Grande.

Piazza G special

(il Comitato Organizzatore di Special Olympics Arezzo)

La piazza della Giostra ascolterà una volta in più quest’anno, Terra d’Arezzo, l’Inno della Città suonato dai Musici, che farà da colonna sonora alla Cerimonia d’Apertura.

Anche il mondo del Saracino, inutile dirlo, riceverà tanto da questi ragazzi, insegnamenti importanti anche sotto il punto di vista dell’agonismo e della lealtà. In fondo basta leggere il giuramento dell’atleta Special Olympics per capire che nella vita, non si finisce mai di imparare:

“Che io possa vincere ma se non riuscissi, che io possa tentare con tutte le mie forze”.

Annunci