Tag

, , , , , , , , , , , , ,

CicerchiaNel 2011, quando esordì in Piazza Grande insieme al compagno Gianmaria Scortecci, nessuno gli avrebbe dato una lira: c’è chi diceva che era esile, chi non avrebbe retto la lancia, ma sopratutto chi diceva che così giovane non avrebbe sostenuto l’emozione e le pressioni del Saracino. Ecco fatto: 3 giostre corse, 3 vittorie, 1 cappotto, 4 centri, tre nelle carriere regolari e uno in quelle di spareggio. Record frantumati nel giro di due anni con Porta Santo Spirito che da quartiere sfortunato diventa il rione da battere. Questo è Elia Cicerchia.

Vivono proprio un sogno i quartieristi della Colombina che mai avrebbero immaginato di godere così tanto dopo anni in seconda linea, dopo giostre su giostre a guardare i grandi di Colcitrone e Sant’Andrea spartirsi un’edizione all’anno; adesso le cose si sono invertite drasticamente e sembra davvero che questo ciclo possa durare a lungo, viste anche le risorse dei piani bassi (le riserve) e dl uno staff formidabile (Martino Gianni e Manuele Formelli) che sembra essere sempre più il valore aggiunto di questa squadra.

La 125esima edizione dedicata alla Fraternita dei Laici, è andata così al quartiere di Porta Santo Spirito, dopo uno spareggio con Porta Sant’Andrea.

2180560-cicegianni

(Foto Fornasari)

La Giostra

Il quartiere di via delle Gagliarde non poteva che aprire con un centro di Enrico Vedovini, tiro che non ha certo sorpreso, ma che ha comunque messo tutti gli altri quartieri nel ruolo di inseguitori. La seconda carriera era nelle mani di Enrico Giusti di Porta del Foro dal quale tutti si aspettavano il tiro più atteso, viste anche le speranze e la fiducia riposte in lui dal popolo giallo cremisi: lui ha ripagato con un tiro da esordiente, quattro alto che di poco entra nel 3. La terza carriera ha visto un bel quattro orizzontale del cruciferino Alessandro Vannozzi, lontano dal centro davvero di un soffio, mentre l’ultimo tiro della prima tornata è stato di Gianmaria Scortecci che con un po’ di fortuna è riuscito a rimanere nel quattro e a non sprofondare nel 2.

Enrico V

(Foto Fornasari)

La seconda tornata di carriere è stata aperta da Stefano Cherici di Porta Sant’Andrea, il quale ha marcato un quattro nettissimo vicino al centro portando a 9 il quartiere bianco crociato. Nella seconda carriera è stato Daniele Gori a provare a tenere in lizza il suo quartiere, ma anche questa volta i cinque marcati alle prove non si sono ripetuti in giostra: la punta della sua lancia si stampa sul due, nonostante il tiro non fosse lontano dal rosso del pomodoro. Ma se la delusione di Porta del Foro è stata grande, quella dei sostenitori di Porta Crucifera non è stata certo da meno: per loro un quattro largo e vicino al tre di Carlo Farsetti, giostratore che sembra distante anni luce da quello dell’anno scorso. Ma ecco il colpo di scena: al pozzo arriva Elia Cirerchia, accompagnato dal maestro Martino Gianni, che parte di gran carriera, abbassa la lancia a metà lizza e cancella il cinque portando Porta Santo Spirito agli spareggi.

Esplode la gioia giallo blu e il sentore che qualcosa di pazzesco potesse succedere aleggiava nell’aria. Non è bastato, infatti, il tiro di Enrico Vedovini, giostratore che ha colpito il quattro mancando il centro forse di qualche millimetro: Cicerchia è tornato sulla lizza e questa volta col sorriso di chi sa che la sta per combinare grossa. Così è stato: carriera perfetta, cinque perfetto. Vittoria a Santo Spirito

Un tripudio, cose inimmaginabili. Anche la lancia d’oro non ha retto all’emozione del triplete e si è spezzata in due. La colombina è volata a quota 30 vittorie e chissà cosa combinerà a settembre, perché la possibilità di fare il secondo cappotto consecutivo non è certo fantasia, ma pura realtà.

Ciardi

(Foto Fornasari)

Dal fronte sconfitti si salva solo Porta Sant’Andrea che ha dimostrato di avere sempre una tra le coppie più forti, con Vedovini sempre pronto a colpire il cinque (anche se uno non è bastato) e Cherici tornato alla condizione ottimale. Certo è, che se il livello rimarrà questo, un nove non basterà più.

Porta del Foro rimane il caso più struggente del Saracino: la vittoria a San Lorentino manca dal 2007 e il popolo della Chimera non aspettava che questo giorno per dare un calcio alla iella e tornare a gioire. Il risultato invece è stato il “fallimento” del giostratore più quotato e con più peso nel quartiere, Enrico Giusti: inutile spiegare che, vista la condizione in cui versa Porta del Foro, un quattro alle stelle non è certo un successo, ma sintomo di qualcosa che davvero non va, ormai da troppo. A Daniele Gori tanto di cappello, per aver provato il tiro più difficile, per la responsabilità di portare il quartiere agli spareggi, ma anche a questo giro il risultato è stato misero, quasi inspiegabile considerando la mole di cinque cancellati alle prove. Questa coppia salverà le chimere?

Porta Crucifera è il secondo quartiere che coglie un po’ tutti di sorpresa. Non tanto per Vannozzi, che riuscirebbe a fare la sua carriera anche con la grandine e le buche sulla lizza, ma per Carlo Farsetti: sembra che da quando Filippetti ha iniziato a dare delle dritte al quartiere rosso verde, Carlino non è più lo stesso, vedi lo stravolgimento nel modo di giostrare (la carriera di ieri ne è la dimostrazione) che lo porta sempre più lontano dal V. Cosa succederà da qui a settembre a Palazzo Alberti?

Nota: sembra, a grande malincuore, che l’araldo Gianfrancesco Chiericoni non sia più nello splendore di una volta e francamente questa cosa ha fatto effetto un po’ a tutti: qualche sbaglio durante la lettura della Disfida, subito un errore nell’annuncio del quartiere di Porta Sant’Andrea (stava per dire Crucifera) e la voce che ogni tanto sembrava perdere lucidità. Il nostro Araldo, che ogni anno ci fa venire i brividi con il suo carisma, forse passerà il testimone al figlio? Noi ci auguriamo più tardi che mai.

Al di la di tutto. Onore ai vincitori

Guarda fotogallery e video nei seguenti link:

LA NAZIONE

http://www.lanazione.it/arezzo/

AREZZO OGGI.NET

http://www.giostrasaracino.net/

AREZZO NOTIZIE

http://www.arezzonotizie.it/

Annunci